SALUTE E BENESSERE

TUTTO SULLA CADUTA DEI CAPELLI

ottobre 13, 2018

Ciao a tutti,

dopo un mesetto di assenza a seguito delle vacanze e della ripresa del lavoro, non potevo non ricominciare con un articolo sulla caduta dei capelli che, in questo periodo affligge uomini e donne preoccupati delle frotte di capelli che si ritrovano tra le mani.

 Anzitutto voglio tranquillizzare molti di voi : la scienza ha dimostrato che una caduta dagli 80 ai 100 capelli al giorno può essere considerata normale. E’ ovvio che risulta difficile contare i capelli ma sono pari a circa ad una ciocca del diametro di meno di un cm, quindi attenzione a cuscini, spazzole etc etc

Ho cercato di fare un articolo completo sulle cause ma anche sui rimedi naturali che da erborista non potevo ignorare e infine su consigli generali

 

CAUSE

  •  Una delle prime cause della caduta stagionale dei capelli è riconducibile, per così dire, alla “natura”: è il ricordo genetico di una caratteristica dei mammiferi, la muta. Questo tipo di caduta è fisiologica e quindi normale.
  • Un’altra causa di caduta “stagionale” è lo stress a cui sono sottoposti i capelli e il cuoio capelluto in estate : il caldo e i raggi solari seccano la cute e causano arrossamenti indebolendo ulteriormente i capelli e i bulbi.
  • Una buona circolazione locale, a cui pochi pensano, è invece fondamentale per la salute del capello: una cattiva circolazione non offre infatti il necessario nutrimento a bulbi piliferi (come l’acqua per le piante) diminuendo il numero di capelli .
  • Inquinamento : l’aria inquinata appesantisce il capello stressandolo e rendendolo debole
  • Trattamenti chimici aggressivi : tinte, shatush, schiarimenti, permanenti, etc. sono tutti trattamenti che non fanno altro che indebolire e seccare il capello che si spezza più facilmente, dirandandosi.

  • Alimentazione scorretta : influisce e non poco sul capello sia a livello di cute grassa sia di caduta.
  • Fattori ormonali : la donna è soggetta a molti cambiamenti ormonali, soprattutto a livello del calo di estrogeni ma anche problemi di tiroidite, menopausa, gravidanza, allattamento: in questi periodi è normale e fisiologico che ci sia una perdita di capelli abbastanza consistente.
  • Fattori ereditari : c’è poco da fare , se il papà o la mamma sono soggetti a diradamento, capelli molto fini e sottili, è probabile che anche i vostri capelli siano così .
  • Carenza di ferro e zinco : capelli soprattutto spenti, opachi e crespi, speso indicano carenza di questi minerali.

 

RIMEDI NATURALI

 

Il primo rimedio in assoluto è intervenire dall’interno con un buon integratoreche contenga vitamine, oligoelementi, minerali, acido silicico, vitamina A, zinco e rame soprattutto, ma anche cisteina e metionina che servono per rinforzare la struttura del capello .

Ottimi il gingko biloba sempre come integratore per stimolare la circolazione locale ma anche l’olio essenziale di rosmarinoche stimola localmente la cute e i bulbi piliferi.

Dai un’occhiata al nostro Benessere start che oltre a dare tantissimi altri benefici è ricchissimo di acido silicico per nutrire e rinforzare davvero i tuoi capelli.

Tutte le cure vanno eseguite per almeno due mesi.

 

CONSIGLI GENERALI

 

  • Utilizzare uno shampoo delicato e specifico per la propria cute il più naturale possibile
  • Fare sempre solo uno shampoo
  • Diluire lo shampoo con acqua sul palmo della mano prima di lavare i capelli
  • Durante lo shampoo massaggiare con i polpastrelli tenendo le mani “a rastrello” la cute per ossigenare i bulbi e stimolare la circolazione locale.

  • Applicare almeno una volta alla settimana una maschera/impacco nutriente
  • Attenzione a piastre e phon

  • Non legarli troppo e con elastici troppo stretti che spezzano i capelli
  • Utilizzare come ultimo risciacquo aceto di mele per lucidare

 

MASCHERE NATURALI

 

CAPELLI SECCHI

  • Burro di karitè ed olio di argan per capelli molto secchi: fare un impacco una volta alla settimana miscelando gli ingredienti. lasciare agire fino ad un’ora, risciacquare e procedere .

CAPELLI OPACHI 

  • Massaggiate i capelli con una miscela (basta anche 1/2 tazza) di panna acida o yogurt bianco sui capelli umidi e lasciate riposare per almeno 30 minuti. Risciacquate con acqua calda seguendo con un getto di acqua fredda. Successivamente procedete con lo shampoo.

PRURITO DEL CUOIO CAPELLUTO 

  • Mescolate 2 cucchiai di succo di limone fresco, 2 cucchiai di olio e 2 cucchiai di acqua. Massaggiate il cuoio capelluto umido. Lasciate in posa per 30 minuti, poi sciacquate i capelli con lo shampoo.

    Il trattamento può essere applicato ogni due settimane.

 

 

 

 

 

    Leave a Reply